Dopo più di venticinque anni ci regaliamo un nuovo soggiorno a Londra

Decidiamo per la visita di ciò che non abbiamo visto in passato e per piacevoli passeggiate in centro città.
Abbiamo scelto di scendere all’albergo IBIS perché ne apprezziamo il rapporto qualità/prezzo.
A Londra abbiamo alloggiato all’IBIS vicino alla stazione della Metropolitana di Euston.

Somerset House e la Pinacoteca dell’Istituto Artistico Courtauld

Il primo giorno, di buon mattino, siamo alla Somerset House edificio del quale ammiriamo il grande cortile interno, all’ingresso del quale si trova un allegorico monumento, e recentemente abbellito con una moderna fontana.

Opera di Pablo Picasso

Opera di Pablo Picasso

Istituto Courtauld – Londra

Illustro la pinacoteca dell’Istituto Artistico Courtauld. Ne cito alcuni tra i più significativi: da Monet a Gauguin, da Modigliani a Picasso, da Utrillo a Kandinsky.

Opera di Paul Gauguin

Opera di Paul Gauguin

Istituto Courtauld – Londra

In alcune sale della pinacoteca un’esposizione di opere che Toulouse Lautrec ha dedicato alla ballerina Jane Avril, sua modella preferita.

Opera di Toulouse Lautrec

Opera di Toulouse Lautrec

Istituto Courtauld – Londra

Cleopatra’s Needle (l’ago di Cleopatra),ponte Hungerford, Stazione di Charing Cross, Waterloo Bridge

Appena usciti dall’Istituto in un’isola pedonale, in mezzo la strada, la graziosa piccola chiesa di St.Mary-le-Strand.
Proseguiamo verso il Tamigi e siamo al Cleopatra’s Needle (l’ago di Cleopatra) un obelisco egiziano con due sfingi ai lati.
Attraversiamo il Tamigi percorrendo il ponte pedonale Hungerford posto in fronte alla Stazione di Charing Cross.
Non siamo neanche a metà che ammiriamo un altro ponte: il Waterloo Bridge, oltre il quale si possono ammirare sia la Cattedrale di San Paolo che i grattacieli della City tra i quali spicca la Torre Nat West, conosciuta con il soprannome di The Gherkin (il cetriolo).

Cleopatra's Needle

Cleopatra's Needle

Londra

British Air London Eye

Novità assoluta per noi è la British Air London Eye, la grande (alta 135 metri) ruota panoramica costruita per celebrare il nuovo millennio.

Ruota Panoramica

Ruota Panoramica

Londra

Monumento Laurence Oliver, Ponte Frati Neri, Tate Modern, Cannon Street Bridge

Iniziamo la passeggiata della Regina (The Queen’s Walk), percorso pedonale lungo il Tamigi.
Ammiriamo la Sala della Regina, la Sala del Festival Reale, il monumento a Laurence Oliver e il Ponte dei Frati Neri (famoso perché vi venne trovato il corpo di Roberto Calvi).
Proseguendo lungo il Tamigi si arriva al Gabriel’s Wharf Market, una piazza dove si affacciano numerosi caratteristici negozi, un’esposizione di opere in legno e case le pareti delle quali sono state affrescate con finte illusionistiche facciate.
Continuando la passeggiata lungo il fiume, che ora si chiama Riverside Walk, si arriva nella zona di Bankside dove, trasformando un edificio, già sede di una centrale elettrica, è “nata” la Tate Modern, aperta nel 2000 raggruppando sei sezioni staccate del museo.
A fronte altro nuovo monumento, il ponte pedonale in acciaio, anch’esso costruito nel 2000, che offre belle inquadrature.
Altre inquadrature verso sud ad illustrare il Cannon Street Bridge, ponte ferroviario dai vivi colori che non dimostra la sua età (del 1860), oltre il quale appare, nella sua maestosità, il London Bridge.

Gabriel’s Wharf Market

Gabriel’s Wharf Market

Londra

Teatro Globe, vi recitò la compagnia di William Shakespeare

Poco distante la bianca costruzione circolare del Teatro Globe dove recitò la compagnia di William Shakespeare. Il teatro ha avuto una vita molto accidentata: costruito nel 1600, fu distrutto da un incendio, ricostruito, chiuso e definitivamente demolito 44 anni dopo la sua primaria costruzione.

Teatro Di Shakespeare

Teatro Di Shakespeare

Londra

Pub Anchor, galeone Golden Hinde di Sir Francis Drake, Cattedrale di Southwark, Borough Market

Altro bello scorcio è il Pub Anchor, uno dei più antichi e famosi del lungo fiume.
Poco oltre, in un angusto angolo, la copia del galeone Golden Hinde (la Cerva d’oro) con il quale Sir Francis Drake effettuò la circumnavigazione del nostro pianeta.
La Cattedrale di Southwark risale al XII^ secolo ed è stata recentemente restaurata. E’ il monumento più importante di questo quartiere di Londra, il Southwark, appunto.
Nel quartiere altre notevoli particolarità quali il George Inn, una locanda caratteristica del XVII^ secolo, ora pub. Una recente trasformazione l’ha subita il Borough Market: da mercato all’ingrosso di frutta e verdura a mercato al dettaglio anche di generi alimentari internazionali. Ed infine una targa commemorativa sul luogo dove sorgeva l’originale Globe Theatre di Shakespeare.

Anchor Pub

Anchor Pub

Londra

Piccadilly Circus, Coventry Street, Trocadero e Leicester Square

Al termine di questa prima intensa giornata londinese ci siamo regalati un’ultima passeggiata: Piccadilly Circus, con il suo famoso monumento dedicato ad Eros, mentre intorno innumerevoli luminosissime insegne che caratterizzano la piazza. Insegne che proseguono nella vicina Coventry Street dove ha sede uno dei locali “cult” di Londra, il Trocadero. Al termine arriviamo a Leicester Square dove importanti lavori ci impediscono di ammirarla nella sua bellezza.

Piccadilly Circus

Piccadilly Circus

Londra

Wellington Arch, Apsley House e caricature di Wellington

Questa seconda giornata inizia con un clima decisamente autunnale e pioggia battente. Immortalo il Wellington Arch con la quadriga condotta dalla Pace litigando con il mio ombrello. Ci ripariamo all’interno della Apsley House dove Wellington, tra tanti altri cimeli, ha posto ai piedi di una scalinata, quasi in segno di sottomissione, una grande statua marmorea del suo grande nemico. Napoleone è stato immortalato da Antonio Canova.

Arco Wellington

Arco Wellington

Londra

Soane’s Museum

Ci spostiamo in tutt’altra parte di Londra per andare a visitare il Soane’s Museum. Questo museo ha una peculiarità: in pochissimo spazio, grazie ad accorgimenti particolari, Soane ha raccolto ed esposto un numero straordinario di opere d’arte. La pinacoteca è la più sorprendente perché in una piccola stanza è possibile ammirare un gran numero di quadri che vengono estratti in quanto raccolti su grandi pannelli.

 

Galleria della Regina Elisabetta II^ a Buckingam Palace

La Regina Elisabetta, per far cassa, ha aperto la propria galleria, oltre a Buckingam Palace (vedi oltre). Illustro le varie stanze ma non ritengo valga la pena di fare la lunga coda subìta per vedere opere d’arte origine di scambi in occasione di visite ufficiali.

Galleria Della Regina

Galleria Della Regina

Londra

Buckingam Palace e il Parco di San Giacomo

Ritengo più interessante la rappresentazione di Buckingam Palace.
Ecco una delle eccezionali peculiarità di Londra. Messo alle spalle Buckingam Palace, immediatamente, entrando nel parco, si lascia il caotico traffico cittadino e ci si trova nella pace del parco. Silenzio, fiori, animali in libertà.

Buckingam Palace

Buckingam Palace

Londra

Museo Churchill

Questo museo è diviso in due parti: la parte storica con la fedele ricostruzione delle stanze servite per le riunioni strategiche del Consiglio di Guerra, la parte moderna (multimediale) nella quale possono essere visti originali filmati storici.

Museo Churchill

Museo Churchill

Londra

Dowing Street, Horse Guards (Guardie a cavallo), Trafalgar Square, colonna Lord Nelson e Oxford Circus

Usciti prendiamo Whitehall con direzione Trafalgar Square. La prima traversa a sinistra è Dowing Street: nei nostri ricordi era una strada aperta al pubblico, ora transennata ed inaccessibile.
Struggente per il suo significato il monumento alle donne morte nella seconda guerra mondiale.
Molto frequentato dai turisti è l’Horse Guards (Guardie a cavallo), il palazzo dove avviene il cambio della guardia. Purtroppo al nostro passaggio è presente solo la guardia, e non a cavallo.
Giungiamo infine a Trafalgar Square, la piazza nella quale si può assistere alle più stravaganti socializzazioni. La rappresento con la colonna eretta in ricordo di Lord Nelson, con le statue dei leoni e le grandi fontane, l’orologio che segna il tempo mancante all’inizio delle Olimpiadi del 2012, l’ingresso alla National Gallery, ed altro ancora.
Altro bel percorso nel cuore di Londra è quello che da Trafalgar Square ci porta ad Oxford Circus.
Percorriamo prima Cambridge Circus, attraversiamo quindi una parte del quartiere di Soho, per giungere poi in Oxford Street e terminare in Oxford Circus.

Trafalgar Square

Trafalgar Square

Londra

Speaker Corner e Collezione Wallace

Iniziamo la nostra terza giornata londinese presentandoci, sotto una pioggia battente, allo Speaker Corner. Vista l’ora (sono le 9.00) nessuno stava facendo discorsi così ci siamo limitati a fotografarci.

Ci rifugiamo nella vicina Collezione Wallace la cui visita ci ha permesso di vedere una molteplicità di opere d’arte tutte di rara bellezza.

 Collezione Wallace - Sala 16^ Secolo

Collezione Wallace - Sala 16^ Secolo

Londra

Kensington Palace e giardini pensili di Kensington Roof Gardens

Il tempo atmosferico è migliorato il che ci permette di ammirare appieno le bellezze floreali antistanti il Kensington Palace. L’interno illustra scene di vita dei reali e si conclude con l’esposizione degli abiti da sposa delle nuore reali, Principessa Diana compresa.

Kensington Palace

Kensington Palace

Londra

Pochi conoscono i Kensington Roof Gardens, stupendi giardini pensili (seimila mq.) situati sopra il magazzino Derry & Toms. Bella e scenografica la ricostruzione di un giardino spagnolo, meno quella di un giardino inglese.

 Giardini Pensili Kensington

Giardini Pensili Kensington

Londra

Magazzini Harrods (con ricordo di Diana e Dody)

Nelle immediate vicinanze si trovano i famosi Magazzini Harrods che illustro per la bellezza dei suoi interni (ricostruzione egizia, esposizione pesce, ecc.).

Magazzino Harrods

Magazzino Harrods

Londra

Immancabile la foto di Diana e Dody, quest’ultimo figlio del miliardario egiziano Mohamed Al-Fayed, già proprietario di Harrods.

Magazzino Harrods - Diana e Dody

Magazzino Harrods - Diana e Dody

Londra

Victoria & Albert Museum

Non ne avevamo previsto la visita (che non abbiamo fatto), ma ci è servito da riparo dalla pioggia battente per cui posso ora rappresentare, seppur marginalmente, il Victoria & Albert Museum.

Museo Victoria E Albert

Museo Victoria E Albert

Londra

Palazzo della Royal Albert Hall e l’Albert Memorial

Non lontano il palazzo della Royal Albert Hall che ho voluto rappresentare con particolare riferimento al trionfo della arti e delle scienze. A fronte l’Albert Memorial che la Regina Vittoria volle dedicare al marito prematuramente scomparso a soli 41 anni, il che non gli impedì di lasciare nove orfani.

Sala Reale Albert

Sala Reale Albert

Londra

Il Big Ben e la statua equestre dedicata alla Regina Budicca

Iniziamo questa quarta giornata dal Westminster Pier. Prenderemo un battello che ci trasferirà a Greenwich. Prima della partenza ho voluto ricordare il Big Ben e la statua equestre eretta in memoria della Regina Budicca, che ben si staglia con la grande ruota alle spalle.

Big Ben

Big Ben

Londra

Monumenti ammirati lungo la navigazione sul Tamigi

Fotograficamente ho suddiviso in tre parti il tragitto fluviale sino a Greenwich. In questa prima parte rappresento monumenti già singolarmente illustrati, peraltro visti dalla nuova prospettiva fornita dalla navigazione sul Tamigi. Partiamo dall’acquario per ammirare poi una serie di moderni palazzi, sino ad arrivare all’incrociatore Belfast, famoso per aver partecipato allo sbarco in Normandia.

Incrociatore HMS Belfast

Incrociatore HMS Belfast

Londra

Mercato del pesce (Billings Gate), Tower Bridge, Torre di Londra e grattacielo The Shard di Renzo Piano

Ancora bei palazzi sino ad arrivare al palazzo già sede del mercato del pesce (Billings Gate), al vicino Tower Bridge con la Torre di Londra. Poco oltre la modernissima City Hall con, alle spalle, l’ancora incompiuto grattacielo The Shard, realizzato da Renzo Piano.

Tower Bridge

Tower Bridge

Londra

Riconversione in abitazioni dei docks, moderni insediamenti sulla Dogs Isle e quartiere Canary Wharf

Inizialmente incontriamo numerose unità abitative ottenute riconvertendo gli originali docks (i magazzini portuali lungo il Tamigi), per continuare poi con i moderni insediamenti urbanistici situati sulla Dogs Isle (Isola dei cani) e terminare con l’avveniristico quartiere Canary Wharf.

Canary Wharf

Canary Wharf

Londra

Osservatorio di Greenwich, Cutty Sark, Queen’s House e tunnel pedonale sotto il Tamigi

Arrivati a Greenwich subito andiamo a visitare l’Osservatorio costruito nel punto in cui passa il meridiano zero che divide il nostro pianeta tra est ed ovest. Importanti restauri ci hanno impedito di visitare il Cutty Sark, il clipper che vinse la regata tra Londra e la Cina nel lontano 1871. Visitiamo la Queen’s House e la vecchia Base Navale. Lasciamo Greenwich percorrendo il tunnel pedonale che attraversa il Tamigi sotto il suo fondo.

Osservatorio Reale Di Greenwich

Osservatorio Reale Di Greenwich

Londra

Victoria Place e Westminster Cathedral

Dopo un lungo trasferimento in metropolitana arriviamo a Victoria Place che illustro con le sue peculiarità, compresa l’omonima stazione ferroviaria che collega Londra con l’Europa. Visitiamo quindi la Westminster Cathedral, la più grande chiesa cattolica del Regno Unito, con un grandioso interno.

Cattedrale di Westminster

Cattedrale di Westminster

Londra

Piazza e cancellate di Buckingam Palace, Palazzo St.James, Burlington Arcade, Piccadilly con l’Eros di Alfred Gilbert

Passiamo nuovamente da Buckingam Palace che documento rappresentandone la piazza antistante e le belle decorate cancellate. Abbiamo visitato anche il palazzo che non posso illustrare essendo proibito l’uso della macchina fotografica.
Percorriamo il breve percorso che, passando per il Palazzo di St.James, la Burlington Arcade ed il magazzino Fortnum & Mason (vedi oltre), ci porta a Piccadilly dove ammiriamo ancora lo stupendo Eros di Alfred Gilbert.

Buckingam Palace

Buckingam Palace

Londra

Magazzini di Fortnum & Mason e quartiere multietnico di Cina Town

Non potevamo fare a meno di entrare da Fortnum & Mason luogo dove, in passato, abbiamo fatto numerosi (e costosi) acquisti. Questa volta, anche se a fatica, siamo riusciti a non farne. Terminiamo la giornata percorrendo nuove strade del quartiere multietnico di Cina Town.

Magazzini Fortnum & Mason

Magazzini Fortnum & Mason

Londra

Camden Market

E’ domenica mattina e ne approfittiamo per visitare il Camden Market. Nato dalla fusione di sei mercati è aperto tutti i giorni e vi si può acquistare di tutto. Bella la parte lungo il Regent Canal e quella all’interno di edifici in stile vittoriano.

Mercato di Camden

Mercato di Camden

Londra

Covent Garden Market, James Street e Neil Street

Rientriamo in centro per visitare il mercato coperto Covent Garden. All’interno un miriade di piccoli negozi che vendono un po’ di tutto mentre, nella piazza antistante, numerosi intrattenitori di strada si esibiscono nelle più svariate attività.
Nelle immediate vicinanze due strade, la James Street e la Neil Street, offrono un ricco campionario di negozi che vendono articoli i più svariati e curiosi.

Mercato Coperto Covent Garden

Mercato Coperto Covent Garden

Londra

Carnaby Street e St.James Park

Non potevamo mancare di percorrere Carnaby Street la strada cult dei giovani negli anni 60. Oggi non è più al massimo fulgore. Il caldo sole e la giornata festiva ci hanno portato nuovamente al St.James Park. Numerosi i londinesi distesi sull’erba a prendere il sole ascoltando buona musica.

Carnaby Street

Carnaby Street

Londra

Il Parlamento con statua equestre di Riccardo I^, Big Ben e Abbazia di Westminster

Dopo aver visto The Parliament fronte Tamigi ora lo vediamo dal lato opposto dove spicca la bella statua equestre di Riccardo I°, opera dello scultore italiano Carlo Marochetti. Anche il Big Ben lo rappresento da una diversa angolatura illustrando, in particolare, la torre con i suoi quattro orologi.

Big Ben

Big Ben

Londra

Illustro l’abbazia di Westminster solo dall’esterno con particolare riferimento alle torri frontali e ad alcuni dettagli.

Abbazia Di Wenminster

Abbazia Di Wenminster

Londra

Carnevale caraibico di Notting Hill

Essendo agosto abbiamo avuto la fortuna di assistere al più grande carnevale europeo: il carnevale caraibico di Notting Hill. Desidero sottolineare come i negozianti si siano premuniti dalle esuberanze dei partecipanti, per il resto lascio alle immagini il racconto di questo avvenimento.

Carnevale Di Notting Hill

Carnevale Di Notting Hill

Londra
Carnevale Di Notting Hill

Carnevale Di Notting Hill

Londra

Cattedrale di San Paolo, The Monument, Banca d’Inghilterra, Royal Exchange, Leaden Market, Staple Inn e St.Etheldreda

Rappresento solo esternamente la Cattedrale di San Paolo essendo proibito fotografarne l’interno. The Monument è il nome dato alla colonna fatta erigere per commemorare l’incendio di Londra del 1666.

Cattedrale Di San Paolo

Cattedrale Di San Paolo

Londra

Nelle immediate vicinanze altri due monumenti della City: la Banca d’Inghilterra ed il Royal Exchange. Leaden Market è il caratteristico mercato coperto nel quale si vendono quasi tutti i generi alimentari ed è molto frequentato dai londinesi specie nel periodo natalizio e dagli impiegati della City nelle ore dei pasti.
Staple Inn è il nome di questa casa a graticcio, unica rimasta nel centro di Londra, risalente al 1586. Nelle vicinanze la bella cappella di St.Etheldreda, oltre ad altre caratteristiche costruzioni, la più bella rappresentata dal rosso palazzo della Prudential Assurance.

Casa Staple Inn

Casa Staple Inn

Londra

Smithfield Market e Chiesa di San Bartolomeo Grande

La giornata festiva non ci permette di visitarne l’interno, ma il Smithfield Market, mercato all’ingrosso della carne, mostra ancora intatte le bellezze architettoniche vittoriane. La Chiesa di San Bartolomeo Grande è il più antico edificio religioso di Londra (è del 1123) ed ha due entrate: la principale è sotto un arco di una casa a graticcio, la secondaria in un’angusta stradina. L’interno è molto mistico e suggestivo, con archi di età normanna.

Chiesa di S. Bartolomeo Grande

Chiesa di S. Bartolomeo Grande

Londra

Stazione di Waterloo, Piazza Fitzroy, British Library e San Pancras

La Stazione di Waterloo è stata di recente ingrandita e ristrutturata perché accoglie i treni che arrivano dall’Europa percorrendo il tunnel del Canale della Manica, mezzo di locomozione scelto da un sempre maggior numero di utenti. Illustro anche i parcheggi multipiano per bici e la gran quantità di biciclette a disposizione per l’utilizzo in Bike Sharing. Iniziamo a percorrere questa nostra ultima zona di Londra iniziandola dalla Piazza Fitzroy, famosa per aver accolto, in alcune delle case che vi si affacciano, numerosi illustri personaggi (ad esempio G.B.Shaw e Virginia Wolf). Poco distante un simpatico museo, il Museo dei Giocattoli. Non lontano la British Library inaugurata nel 1997, dopo oltre venti anni di lavori. Si accede alla Stazione ferroviaria di San Pancras entrando in un enorme, vistoso ed elegante edificio in mattoni rossi, edificio che, dopo varie diverse utilizzazioni, di recente è tornato ad ospitare un albergo di lusso.

Stazione Di San Pancras

Stazione Di San Pancras

Londra