Viaggio in Francia (Provenza) di 4 giorni

Un itinerario che comprende la visita delle città di Avignone, Palazzo dei Papi, Pont du Gard, Nimes, Maison Carrè, Jardin de la Fontain, Tour Magne, Arles, Abbazia di Montmajour, St, Trophime, Carcassonne, Lourdes, Biarritz, Perpignano, Palazzo dei Re di Maiorca.

L’arrivo in Provenza, sia per il traffico che per il forte vento, non è stato agevole.
Siamo comunque riusciti ad arrivare ad Avignone nel primo pomeriggio.

Avignone con il Palazzo dei Papi

La vecchia città di Avignone è circondata da alte mura quattrocentesche rafforzate con circa cento torri sia quadrate che tonde.
Il Palazzo dei Papi è imponente ed esternamente molto bello. Purtroppo però l’interno non è stato ancora restaurato.
Immense le varie sale con bei soffitti ed enormi camini, stupenda la porta il cui androne è finemente lavorato con bassorilievi in marmo.

Palazzo dei Papi

Palazzo dei Papi

Avignone

Ponte San Bénézet, Palazzo della Zecca e Chiesa di San Pietro

La città di Avignone è bagnata dal fiume Rodano sul quale sorge il famosissimo ponte San Bénézet della fine del secolo XI^ del quale restano solo alcune arcate nelle quali vi è la bella cappella di San Nicola.

Ponte di San Bénézet

Ponte di San Bénézet

Avignone

Proprio avanti al Palazzo dei Papi vi è il Palazzo della Zecca la cui facciata è finemente lavorata.
Molto belle le porte rinascimentali finemente intagliate della Chiesa di San Pietro.

Palazzo della Zecca

Palazzo della Zecca

Avignone

Arles, città con il più grande anfiteatro romano di Francia

La bella cittadina di Arles sorge sulle sponde del Grande Rodano ed è al limite settentrionale della pianura della Camargue.
Arles è famosa per avere il più grande anfiteatro romano di Francia.
Nonostante sia del II^ secolo l’anfiteatro è ancora molto ben conservato.

Anfiteatro Romano

Anfiteatro Romano

Arles

Arles, anfiteatro romano ora usato anche per le corride

Enormi blocchi di pietra sono stati usati per la costruzione delle poderose mura. L’anfiteatro viene attualmente usato per spettacoli di ogni genere, comprese le corride. Infatti, in questa parte della Francia, oltre alle corride è facile trovare cibi spagnoli come la famosa paella.
Poco distante il Teatro romano del I^ secolo avanti Cristo.

Anfiteatro Romano

Anfiteatro Romano

Arles

Arles, Chiesa di San Trophime

Molto importante la Chiesa di San Trophime con un portale di immensa bellezza.
Le sculture, tra eleganti colonne, rappresentano Santi, Evangelisti, Apostoli, Annunciazione e Natività.
Altrettanto importante il chiostro con belle colonnine e capitelli lavorati.
La mia attenzione è stata attratta dalla bellezza del pozzo.
Prima di lasciare Arles una visita a Les Alyscamps, l’antica necropoli romana.

Chiesa di San Trophime

Chiesa di San Trophime

Arles

Abbazia fortificata di Montmajour

Pochi chilometri fuori dalla cittadina di Arles siamo andati a visitare l’abbazia fortificata di Montmajour.
Importante monumento romanico del XII^ secolo con un bel chiostro ed una possente torre rettangolare dalla quale si gode un bellissimo panorama.
Una nota sul costo delle visite; € 10,5 ad Arles per St.Trophime, € 5,5 per l’abbazia di Montmajour.
Elevato il primo, ma ne valeva la pena. Decisamente eccessivo il secondo.

Abbazia fortificata di Montmajour

Abbazia fortificata di Montmajour

Provenza

Nimes (detta la “Roma francese”)

Nimes è una bella cittadina della Bassa Linguadoca che conserva numerosi e ben mantenuti monumenti romani per cui viene chiamata la “Roma francese”.

L’anfiteatro romano, nonostante nel medioevo sia stato trasformato in fortezza e al suo interno siano state costruite abitazioni oltre ad una chiesa, è restaurato molto bene. Oggi appare come uno dei meglio conservati di Francia.

Anfiteatro Romano

Anfiteatro Romano

Nimes

Nimes, la Maison Carré

Altro bel monumento è la Maison Carré, tempio romano del 20 a C. molto ben conservato con stupende colonne corinzie.
Bello il Jardin de la Fontain con diversi bacini e terme romane. Sulla sommità centrale del parco sorge l’imponente torre romana chiamata Tour Magne dalla quale si gode un ottimo panorama sulla città.

La Maison Carré

La Maison Carré

Nimes

Pont du Gard (acquedotto romano del XIX^ a C.)

Ad una ventina di chilometri da Nimes, sul fiume Gardon, sorge lo stupendo acquedotto romano, il Pont du Gard, costruito nel 19 a C. per portare l’acqua a Nimes.
Solo avendo la pazienza ed il fiato per salire i sentieri laterali ci si può rendere conto della sua grandiosità.
Lo stato di conservazione è ottimo ed affascinante è il vedere i vari stati di calcare lasciati nei secoli dallo scorrere dell’acqua.

Pont du Gard

Pont du Gard

Nimes

Carcassonne (detta “merveille du Midi”)

Dopo Nimes arriviamo alla città fortificata di Carcassonne che, per la sua bellezza, viene chiamata dai francesi “merveille du Midi”. Interessante è girare per le strette vie pedonali del centro storico.

Carcassonne

Carcassonne

Provenza

Lourdes

Proseguiamo il nostro viaggio ed in poco più di tre ore arriviamo a Lourdes.
L’atmosfera di Lourdes è duplice.
Quella alberghiera tutta tesa a spennare il…turista, che turista non è, venendo a Lourdes da “pellegrino” per fede e che per la fede è costretto a farsi spennare.
Quella mistica che coinvolge tutti, anche i non…fedeli.

Lourdes

Lourdes

Provenza

Lourdes, i pellegrini

Ci sono momenti, forse solo momenti, in cui la fede abbraccia tutti, e si condividono le sofferenze altrui.
Si assiste alla Santa Messa, si vede gente soffrire e si soffre per loro.
Purtroppo però bastano pochi minuti, basta essere attratti da qualcosa di diverso e tutto torna come prima.
Forse è un bene, comunque è triste.

Grotta della Madonna

Grotta della Madonna

Lourdes

Biarritz

Proseguiamo per la costa atlantica e visitiamo la bellissima Biarritz che offre stupendi panorami.

Biarritz

Biarritz

Provenza

Perpignano

Dopo alcuni giorni trascorsi in Spagna rientriamo in Italia con sosta a Perpignano.
Bella è la cappella inferiore del Palazzo dei Re di Majorca, all’interno della Cittadella.

Palazzo dei Re di Majorca

Palazzo dei Re di Majorca

Perpignano