07/2000 - Scozia – 1^ parte – Edimburgo ed i Castelli

Viaggio in Scozia di 15 giorni visitando Edimburgo, Stirling, John o’ Groats, Durneses, Forte George, Invernees, Stones of Clava, Cairns,Culloden, Loch Ness, Highlands, Dunnet Head, Old Man, Hoy, Isole Orcadi, Kirkwall, Skara Brae, Chiesa di Orkney, Scapa Flow, Cave of Smoe, Ullapool, Corrieshalloch Gorge, Gruinard Bay, Redpoint, Torridon, Applecross, Rona, Isole Ebridi Interne, Isola di Skye, Portree, Talisker, Neptune’s Staircase, Caledonian Canal, Fort Williams, Ben Nevis, Oban, Loch Awe, Trossachs, Mainland ed i castelli di: Edimburgo, Blair, Glamis, Dunottar, Drum, Crathes, Balmoral, Cawdor, Stirling, Dunrobin, Eilan Donan, Stelker, Kilkhurn, Dunvegan

Arriviamo ad Edimburgo, da Venezia, in sole quattro ore, con scalo a Londra e cambio di aereo. Ritiriamo l’auto prenotata per poter così effettuare in libertà il nostro viaggio.
Andremo a dormire, dove capita, nei B&B.
Il miglior modo per presentare la Scozia: lo scozzese in kilt che suona la cornamusa, solitario, in mezzo ad un prato, incontrato lungo la strada. Poi la facilità con la quale ci si può sposare ed infine un omaggio alla birra. Abbiamo acquistato una molteplicità di coloratissime di lattine, di marche sempre diverse.

Edimburgo è dominata dall’ Edimburgh Castle costruito su uno spuntone di roccia.
Interessante il piazzale antistante nel quale prestano servizio le guardie in kilt.
Abbiamo avuto modo di constatare che la…leggenda non è leggenda, ma realtà: sono senza mutande !!!
All’interno del Castello molto bella l’immensa Great Hall sala nella quale si riuniva il Parlamento Scozzese. Nell’adiacente Palace, palazzo nel quale Maria Stuarda ha partorito Giacomo VI, interessante è la stanza con le insegne reali.
A lato delle Argyle Battery il piazzale con le abitazioni dei militari.
Il più antico edificio del castello è la St.Margaret’s Chapel, raffigurata nella vetrata.

Uscendo dal Castello inizia il Royal Mile, la strada che scende sino al palazzo reale di Holyrood, lungo la quale sorgono seicenteschi stupendi palazzi.
Interessante l’insegna del museo della città e l’orologio di uno dei seicenteschi palazzi.

Proseguendo nel giro della città abbiamo modo di vedere lo storico North British Hotel, la Collina Calton, i giardini fioriti e due caratteristici pub.  Infine una sorpresa è stato il  monumento che gli abitanti di Edimburgo hanno dedicato al cane Bobby per ricordare la sua fedeltà al padrone: non ne ha abbandonato la tomba per 14 anni, sino alla morte.

Lasciata Edimburgo iniziamo il nostro giro della Scozia, giro nel quale abbiamo privilegiato la visita di alcuni degli innumerevoli castelli.
Il Castello di Blair è la residenza dei Duchi di Atholl, risalente al XIII^ secolo. L’aspetto attuale è dovuto ad un radicale restauro di fine 800. Bella la sala da ballo ed i corridoi dove

sono esposti numerosi trofei di caccia( teste di cervi).
Una curiosità: nel 1844 la regina Vittoria autorizzò i Duchi ad avere un proprio esercito, chiamato Atholl Highlanders. Ancora esistono componenti di questo esercito !!

Spettacolari le rovine del Castello Dunottar costruito su uno spuntone di roccia in riva al mare.
Molto interessante la struttura del Castello Drum, il cui corpo centrale risale all’anno 200, mentre la dimora è del 1600. Chiuso al pubblico, visita limitata allo stupendo “giardino delle rose”, suddiviso in quattro sezioni, dal 17^ al 20^ secolo.

La struttura del castello di Crathes risale al 1500 ed è scenograficamente molto interessante. Ricchi gli interni, specie in alcuni soffitti d’epoca in legno dipinto.
Decisamente sono i giardini ornamentali ad essere il fiore all’occhiello del Crathes.
Il Castello di Balmoral, di recente costruzione (1850), è tuttora residenza reale per cui non è visitabile. Come di consueto interessanti parco e giardini. Una particolarità: la finestra della camera da letto di Diana; all’interno si vede la specchiera.

Del Castello di Cawdor ricordo lo stupendo l’impatto scenografico dovuto al ponte levatoio, al fossato e alla torre difensiva. E questo impatto è ancor più pregnante con la visita interna in quanto tuttora abitato dai Thanes of Cawdor. E’ come “rubare” la loro vita privata. L’arredamento è molto “caldo” ed interessanti le opere esposte.
Desta curiosità l’immensa Old Kitchen, la vecchia e grande cucina vittoriana.
Bella la struttura esterna del Castello di Stirling costruito sulla sommità di uno sperone di roccia che domina la città. Il complesso è molto ampio sì da presentarsi come una cittadina fortificata.
Deludenti gli ambienti interni, recentemente restaurati, molti completamente spogli.
Significativo un vecchio camino sormontato da un arazzo d’epoca.
Interessante la più vecchia abitazione di Scozia (risalente al 1600), di proprietà del Duca di Argyll.

Il Castello di Glamis è uno dei più pittoreschi della Scozia. Rislae al XVI^ secolo e deve la sua fama alla nascita, tra le sue mura, della principessa Margaret, sorella della Regina Elisabetta.

Il Castello di Craigievar, risalente agli inizi del 1600 è una casa torre con numerose torricine.

Il Castello di Braemar risale alla metà del XVII^ secolo. Lo si vede nel mezzo di un fotto bosco ed è poco distante dall’omonima cittadina, nota per essere una delle più rinomate stazioni sciistiche scozzesi.