01/ - Libia, l’Akakus: Al Aweinat, primo paese fuori dall’Akakus, per dormire a Ubari (hotel ricavato da Forte italiano degli anni ’30)

Guarda l'intero viaggio! Libia 2^parte, il deserto, l’Akakus e laghi di Ubari
  • Libia, Akakus: Ubari
  • Libia, Akakus: Ubari
  • Libia, Akakus: Ubari
  • Libia, Akakus: Ubari
  • Libia, Akakus: Ubari
  • Libia, Akakus: Ubari
  • Libia, Akakus: Tuareg (Ubari)
  • Libia, Akakus: Tuareg (Ubari)
  • Libia, Akakus: Tuareg (Ubari)
  • Libia, Akakus: Ubari
  • Libia, Akakus: Ubari
  • Libia, Akakus: Ubari

Lasciamo l’Akakus con un’altra giornata di pioggia. Man mano che ci allontaniamo i panorami perdono la loro intensa bellezza per lasciar posto ad una pianura sabbiosa.
Incontriamo un gruppo di bambini che giocano anche se a loro è affidato il controllo di un gruppo di capre.
Siamo ad Al Aweinat, primo paese che incontriamo dopo sei giorni di deserto.
Avendo ritrovato l’asfalto effettuiamo una sosta tecnica per i fuoristrada: benzina e gonfiaggio delle gomme.
Non facciamo a tempo a scendere dalle auto che è stato già…aperto un mercatino per turisti.
La pioggia non ci abbandona ed i Tuareg si inventano una cucina ed una sala da pranzo in una stazione radiotelevisiva abbandonata.
Arriviamo ad Ubari dove alloggiamo nel Forte costruito dagli Italiani negli anni ’30, trasformato in albergo.
Il peggiore di tutto il nostro viaggio (stanze senza servizi privati e senza finestre).

Guarda l'intero viaggio! Libia 2^parte, il deserto, l’Akakus e laghi di Ubari