01/ - Isola di Pantelleria: borgo di Gadir con l’omonima Cala

Guarda l'intero viaggio! Italia, Isola di Pantelleria
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir
  • Pantelleria: Cala Gadir

E’ un piccolo borgo marinaro conosciuto già in epoca fenicia, che si raggiunge dopo aver affrontato tre tornanti, degni dei passi delle nostre Alpi.
E’ a Gadir che ho soggiornato in un fresco dammuso (all’interno 28 gradi, all’esterno oltre 43) con bel giardino e simpatici proprietari (la famiglia di Pino Lo Pinto) che mi hanno fatto assaggiare i prodotti della loro terra. E’ situato proprio sull’ultimo tornante, in punto panoramico sopra il porticciolo.
Numerose le anfore sui fondali, ultimi residui delle tante rimosse in anni passati, dopo aver scoperto l’avvenuto naufragio di quattro antiche navi.
Nel dammuso vicino un bel giardino arricchito con numerose ed importanti piante grasse con attigua la cucina all’aperto, prerogativa di quasi tutti i dammusi dell’isola.
Numerose le piccole e caratteristiche barche dei pescatori ancorate nel porticciolo.
Sulle sue rive vengono riparate le nasse con le quali vengono pescate le aragoste di cui sono ricche le profonde acque antistanti.
La zona di Cala Gadir è molto apprezzata per l’esistenza di numerose sorgenti termali sia in mare che dentro il porticciolo. Per facilitarne l’accesso ai turisti sono state fatte vasche artificiali.

Guarda l'intero viaggio! Italia, Isola di Pantelleria