01/ - Argentina, Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno

Guarda l'intero viaggio! Argentina 4^ parte, Lago Argentino e Terra del Fuoco
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno
  • Lago Argentino: Ghiacciaio Perito Moreno

Il giorno successivo lo occupiamo nella visita del ghiacciaio più spettacolare: il Perito Moreno. E’ un ghiacciaio “vivo”, che si “muove” e che “parla”. Lo visitiamo seguendo scrupolosamente il sentiero su passarelle sistemate a distanza di sicurezza ad evitare, visti i continui crolli di pareti di ghiaccio, di essere colpiti da pezzi di ghiaccio “sparati” come proiettili e che, in 20 anni, hanno causato 32 morti.
Il ghiacciaio è “vivo” perchè attivo; si “muove”, infatti avanza di due metri al giorno e “parla” con i suoi continui scricchiolii, fratture e cadute di ghiaccio. Il fronte del ghiacciaio ha ormai raggiunto la prospiciente penisola di Magellano chiudendo il Canale de Los Tempanos sì che il Brazo Rico del Lago Argentino è diventato, di fatto, uno specchio d’acqua autonomo. Questo specchio d’acqua, sul quale si sciolgono gli icebergs, aumenta di livello e preme con sempre maggior spinta sino a “sfondare” la chiusura. Inizialmente si forma una galleria, poi avviene la completa separazione del ghiacciaio dalla penisola. Il fenomeno, molto violento, dura circa due giorni e si ripete ogni 4/5 anni.
Lasciamo questo incantevole angolo dell’Argentina con il solo rammarico di non aver potuto godere dello spettacolo dei ghiacciai con giornate illuminate dal sole.

Guarda l'intero viaggio! Argentina 4^ parte, Lago Argentino e Terra del Fuoco