capitale

Il museo dei gioielli della Corona austriaca e di abiti dell’epoca imperiale offre una ricca varietà di materiale appartenente alla casa d’Asburgo e risalente anche al Sacro Romano Impero, che ben rappresenta lo sfarzo del periodo. Ci troviamo sempre all’interno dell’Hofburg, il Palazzo Imperiale di Vienna, e più precisamente nella Schatzkammer, Tesoreria Imperiale.


Tornati in centro visitiamo la Chiesa gotica Maria Gestade, detta “Maria alle scale” o “Santa Maria sulla Riva”, del secolo XII^. Molto bello il campanile poligonale, mentre all’interno di notevole bellezza sono le ante del gotico altar maggiore. Proseguiamo quindi per l’Hoher Markt, vasta piazza che, sopra un passaggio coperto, presenta l’Ankeruhr, orologio che ogni… Leggi tutto »


Riprendiamo la visita della città di Vienna dalla Votivkirche, non di particolare bellezza. E’ la Chiesa che venne eretta per volontà dell’Imperatore Francesco Giuseppe, nel luogo dello scampato attentato del 1853. Si incontra poi il municipio (Neues Rathaus) grandioso edificio in stile neogotico a fronte del quale si trovano: i giardini Volksgarten nei quali spicca il… Leggi tutto »


Arriviamo al Quartiere dei Musei di Vienna. Restaurando e trasformando palazzi reali, edificando complessi museali (vedasi il Mumok, color antracite) è stato creato il più grande complesso museale europea di arte contemporanea: il MuseumsQuartier. Nelle due ultime foto illustro i soffitti di due sottoportici modernamente affrescati.


Proseguiamo lungo il Ring di Vienna per ammirare, prima il monumento a Maria Teresa (Maria-Theresien), poi la statua del Principe Eugenio posta di fronte al Neu Burg. Sui giardini sul retro si trova la statua di Mozart; poco oltre quella di Goethe. Non poteva mancare una sosta al famoso Sacher Caffè prima di proseguire sul… Leggi tutto »


Terminato il mercato Naschmarkt ecco due palazzi, tra i più belli del periodo Jugendstil, progettati da Otto Wagner e per questo chiamati “Palazzi di Wagner”. Il primo (Majolikahaus) deve il suo nome alle policrome piastrelle che rivestono la facciata. Il secondo (Wienzeilenhäuser) è caratterizzato da enormi medaglioni dorati.


Pasticceria Demel e Cafè Central: per concludere la nostra breve visita di Vienna abbiamo scelto i luoghi più….”golosi” ante il rientro in hotel, prima della partenza. Sosta nella Pasticceria Demel, la più famosa (e la più cara) di Vienna, poi il Cafè Central, tradizionale caffè viennese, luogo di ritrovo degli scacchisti. Subito oltre il Passaggio… Leggi tutto »


Momenti principali di questa tappa sono il Palazzo Secession e il Naschmarkt. Nel pomeriggio ci spostiamo verso Karlplatz e, ammirato il monumento bronzeo del triumviro Marco Antonio, siamo subito alla palazzina della Secession che prende il nome dall’omonima associazione degli artisti austriaci, appartenenti appunto al movimento della “Secessione Viennese”. Attrae subito l’attenzione la cupola dorata… Leggi tutto »


Stephans Dom – ovvero il Duomo di Santo Stefano – risale al XII^ secolo. All’esterno, di particolare bellezza, sono le originali Torri dei Pagani ed il Portale dei Giganti. Sul retro un bel pulpito dedicato a San Giovanni di Capistrano. Da sottolineare la bellezza del tetto in tegole dipinte. All’interno di particolare bellezza la navata… Leggi tutto »


Hundertwasser e Stadtpark: un tuffo nel terzo distretto di Vienna. Ci muoviamo dall’Hotel in taxi per raggiungere l’Hundertwasser Village, bizzarra costruzione, opera dell’omonimo architetto viennese. Aggiungiamo che l’opera ci ha dato subito l’impressione di un “già visto”. In effetti dello stesso architetto avevamo visto un’opera nella cittadina di Kawakawa in…..Nuova Zelanda. Non lontano visitiamo lo Stadtpark,… Leggi tutto »